TRATTAMENTI SPECIFICI
PER L'IPF

TRATTAMENTI SPECIFICI PER LA FIBROSI POLMONARE IDIOPATICA (IPF)

La fibrosi polmonare idiopatica (IPF) è una grave patologia che provoca la cicatrizzazione del tessuto polmonare causando seri problemi respiratori. Si tratta di una malattia progressiva e questo significa che si aggrava nel tempo. Una volta iniziato, il processo di cicatrizzazione dell'IPF non è più reversibile. Vi sono diverse opzioni che possono aiutare a gestirne gli effetti. Discuti con il tuo medico le opzioni terapeutiche per individuare quella più adeguata alla tua condizione.

Scarica qui la guida per ricevere consigli su come parlare con il tuo medico dell’IPF e delle possibili opzioni terapeutiche.


Trapianto polmonare

L'unica cura per l'IPF è il trapianto polmonare; tuttavia non tutti sono idonei per quest'opzione. Un trapianto polmonare è una procedura complessa e altamente rischiosa; di conseguenza i pazienti che vi si sottopongono devono essere sufficientemente "in forma". Soprattutto, è necessario trovare un donatore compatibile, cosa che può richiedere molto tempo. Il tuo medico sarà in grado di spiegarti tale prassi.

Farmaci per l'IPF (antifibrotici)

Negli ultimi anni sono stati introdotti nel mercato dei farmaci autorizzati proprio per il trattamento dell'IPF. Tali medicinali sono denominati "antifibrotici". Pur non essendo una cura, sono in grado di rallentare la cicatrizzazione del tessuto polmonare e quindi la progressione della malattia. Come tutti i farmaci, anche questi possono causare degli effetti collaterali che il tuo medico può aiutare a tenere sotto controllo. È importante scoprire quanto prima quali farmaci assumere per l'IPF così da iniziare il trattamento e salvaguardare la salute dei tessuti polmonari il più a lungo possibile.

Ossigenoterapia a lungo termine

Un possibile trattamento per le persone affette da IPF è l'ossigenoterapia. Ciò significa ricevere un supplemento di ossigeno da una grossa bombola o da un apparecchio chiamato "concentratore". In questo modo, attraverso un tubo, si riceve ossigeno respirando dal naso. L'ossigenoterapia può aiutare a ridurre la fame d'aria e a rimanere più facilmente attivi.

Riabilitazione polmonare

La riabilitazione polmonare può aiutare a tenere sotto controllo i sintomi dell'IPF che di giorno in giorno si manifestano. Si tratta di un programma gestito da professionisti del settore sanitario. Si ricevono informazioni sull'IPF, si inizia un programma di esercizi e si apprendono le tecniche per ridurre l'affanno. È possibile, inoltre, ricevere consigli in materia di alimentazione e discutere degli aspetti emotivi all'avere l'IPF.

Farmaci per l'acidità di stomaco

Molte persone affette da IPF soffrono anche di un disturbo chiamato "reflusso gastroesofageo". Ciò avviene quando gli acidi gastrici risalgono nell'esofago (il canale che conduce il bolo alimentare all'interno dello stomaco). Alcune persone avvertono una sensazione di bruciore che può talvolta essere dolorosa (bruciore di stomaco); in altri casi la sintomatologia è assente. È possibile che alcune gocce di acido gastrico vengano a contatto con i polmoni danneggiandone i tessuti. Di conseguenza il medico può consigliarti di prendere dei medicinali per tenere sotto controllo l’acidità dello stomaco.